Un uomo di New York teneva gli squali nella piscina del seminterrato per venderli online

167

 Unuomo della contea di Dutchess è stato condannato a pagare una multa di $ 5.000 dopo essersi dichiarato colpevole di allevamento illegale di squali nella sua piscina nel seminterrato per venderli su Internet.

Joshua Seguine, 40 anni, allevava 7 squali sandbar, una specie protetta a New York , da vendere.

Funzionari statali hanno iniziato a indagare nel luglio del 2017 dopo che è stato arrestato in Georgia per guida senza patente e per possesso di cinque squali sottodimensionati in una grande vasca circolare sul retro del suo camion

Seguine ha ammesso che stava trasportando gli squali a New York, dove intendeva venderli, e che aveva altri squali vivi a casa sua a New York.

Seguine conduceva affari sotto il nome di Aquatic Apex Life LLC e vendeva squali su Internet.  Gli investigatori hanno trovato una piscina fuori terra nella casa di Seguine che conteneva sette squali vivi. Nella casa sono stati trovati due squali leopardo morti, uno squalo martello morto e il muso di un pesce sega dai denti piccoli. I biologi hanno spostato gli squali nella struttura di Riverhead e sono stati trasferiti all’Acquario di New York a Coney Island.