Teenager si tuffa attraverso il ghiaccio sottile a Central Park Pond

78

L’adolescente sta bene, grazie all’eroicità di uno sconosciuto. La mamma del ragazzo sta inviando un sincero ringraziamento a quell’eroe.

Il ragazzo di 14 anni è stato sentito gridare aiuto dopo essere caduto attraverso il ghiaccio sottile nello stagno parzialmente ghiacciato.

Un quattordicenne lotta per liberarsi dopo essere caduto nel ghiaccio allo stagno di Central Park il 15 febbraio 2021 (credit: Luciano Bogomolni)

Poche ore dopo quel terrificante incidente, Caloway ha parlato con il ragazzo e sua madre nella loro casa di Astoria.

«E quell’acqua gli arrivava alle spalle. E ho anche chiesto a mio figlio, ho detto: “Eri spaventato?” E lui ha detto: “Sì”, ha detto la madre.

Verso le 14:00 un turista stava registrando un video quando ha sentito delle grida.

“Ho sentito ‘Aiuto! Aiuto!’ E sento come il ghiaccio che si spezza. Guardo laggiù, c’è come un bambino nell’acqua ”, ha detto Luciano Bogomolni.

Fu allora che il buon samaritano Dan McFadden afferrò una scala di salvataggio sul ghiaccio ed entrò in azione.

“Ho appena afferrato la scala. Ho avuto una fine. È solo una scala di sei piedi e sette piedi fatta di legno. Gli ho dato un’estremità, ha tenuto duro e sono stato in grado di aiutarlo a tirarlo fuori “, ha detto McFadden.

L’adolescente è stato portato in ospedale per essere controllato.