Ora New York ha paura. Il Nyt lancia l’allarme: “Peggio della Lombardia e di Wuhan”

79

C’era da aspettarselo. E forse solo il senso di invincibilità che nutrono gli Stati Uniti poteva rendere ciechi, ma il coronavirus sbarcato negli Usa ora minaccia le megalopoli. Il tasso di crescita di diffusione del contagio a New York adesso fa paura. E il New York Times ha lanciato l’allarme: «Non vi è alcuna garanzia che le tendenze attuali continueranno. Quello che è successo finora non può essere usato per prevedere quel che accadrà dopo. E’ possibile che il distanziamento sociale rallenti o arresti presto la crescita dei casi, ma quel che è certo è che l’area metropolitana di New York ha avuto meno successo nell’appiattire la curva, a questo punto dell’epidemia, rispetto a Wuhan o alla regione Lombardia. E alcune aree metropolitane americane sembrano seguire un percorso simile».