A New York non sarà facile

81

Si stanno facendo molti test e già oggi nello stato ci sono circa il 5 per cento dei casi di coronavirus confermati globalmente: i prossimi due mesi saranno i più difficili

La città e lo stato di New York stanno rapidamente diventando uno degli epicentri della pandemia globale da coronavirus. I casi positivi confermati nello stato sono il 5 per cento di tutti i casi confermati nel mondo e la metà di quelli negli Stati Uniti; e mentre gli ospedali cominciano ad avere problemi nell’affrontare l’aumento di malati, il sindaco della città, Bill de Blasio, ha detto di aspettarsi che le cose peggioreranno ulteriormente ad aprile e maggio.

Nello stato di New York, dove il primo caso era stato individuato poco più di tre settimane fa, sono stati confermati circa 15.000 casi di coronavirus, di cui 10.764 nella sola città di New York, dove 1.800 persone sono ricoverate in ospedale in isolamento, 450 sono in terapia intensiva e 99 sono morte (tutte nell’ultima settimana). Solo tra sabato e domenica sono stati confermati altri 6.000 casi di coronavirus, in parte anche a causa dell’alto numero di test che si stanno eseguendo.