Un enorme boom edilizio sta conquistando New York City

250

Lo sviluppo alberghiero in corso sta portando più stanze a Gotham – e le tariffe sono stabili nonostante l’afflusso.

“Stiamo ancora attraversando un’indigestione di approvvigionamento, poiché New York ha sofferto di eccesso di offerta e Airbnb, nonché un grande aumento della fornitura di camere per notte”, afferma Gilda Perez-Alvarado del gruppo di ospitalità di JLL. “Tuttavia, New York continua a battere i record delle visite, quindi le stanze vengono assorbite”.

Ma dal momento che molte delle nuove camere d’albergo, specialmente nei quartieri esterni e quelle trovate a Midblock a Manhattan, sono a livello di mercato e di economia, le loro tariffe più basse riducono le medie notturne, spiega.

Secondo NYC & Company, l’ufficio turistico ufficiale della città, il 2019 ha registrato un record di 66,9 milioni di visitatori sia da casa che dall’estero.

Entro la fine del 2021, la città avrà più di 144.000 camere disponibili per i visitatori – e 3.900 di queste verranno dai 20 nuovi hotel aperti nel 2019.

Altri sono all’orizzonte: gli hotel in cantiere includono 56 a Manhattan, 21 a Brooklyn, 37 nel Queens, otto nel Bronx e uno a Staten Island.

Mentre le tariffe più basse sono una buona notizia per turisti e viaggiatori d’affari, coloro che possiedono hotel stanno lavorando duramente per aumentare le entrate e portare le camere nel 21 ° secolo con aggiornamenti e tecnologia.

“Gli hotel ora si concentrano sulla tecnologia e si assicurano che abbiano il Wi-Fi ad alta velocità e l’affidabilità del servizio”, afferma Mark Owens, specializzato nelle vendite di investimenti alberghieri presso CBRE.

Il check-in del cellulare e le chiavi del codice QR sono solo alcuni degli aggiornamenti che gli hotel stanno installando.

Gli hotel iconici stanno anche ripensando al modo in cui i loro lasciti si adattano alle esigenze di una nuova era. Il Waldorf Astoria avrà ora 375 camere d’albergo e altri 375 condomini dopo un continuo rinnovamento dall’alto verso il basso per gentile concessione della sua proprietà cinese. “Ora è una divisione uniforme con i condomini”, dice Owens. “La metà di loro ora sta andando nel secchio dell’hotel.”

Accanto al Grand Central Terminal si trova il Grand Hyatt, il primo sviluppo a Manhattan del presidente Trump. Presto sarà completamente demolito e ricostruito più alto, più sottile e con gli ultimi avanzamenti ad alta tecnologia da un nuovo gruppo di proprietà che include TF Cornerstone e il veicolo di investimento di Michael Dell.

Nuovi progetti alberghieri stanno anche spuntando sul West Side vicino al vivace Hudson Yards. Uno degli hotel più recenti è l’Equinox di 212 camere al 35 Hudson Yards, sotto gli eleganti appartamenti residenziali. La parte alberghiera e commerciale dell’Equinox da 212 camere viene commercializzata da Perez-Alvarado e dal suo collega JLL Jeffrey Davis.

“L’Equinozio è bellissimo e fa parte degli Hudson Yards”, afferma Owens.

Altri imminenti hotel della zona sono il Pendry Manhattan West da 164 camere e il Courtyard by Marriott Midtown West, di fronte a Hudson Yards.

L’Hard Rock di 445 camere al 151 W. 48th St. e Margaritaville al 560 Seventh Avenue. a W. 40th St., con 238 sale, si scateneranno presto a Times Square e si unirà alla nuova Times Square Edition, che presenta spettacolari aree lounge.

Un gruppo di nuovi hotel sta salendo tra la Quinta Avenue. e Broadway intorno a W. 28th e 30th Streets. Questi includono il 460 camere Virgin Hotel a 1225 Broadway e un nuovo Ritz Carlton da 250 camere a 1185 Broadway. Il Fifth Avenue Hotel, ancorato in un edificio storico in 250 Fifth Avenue, avrà anche una nuova torre. Questi si uniranno al Breslin, all’asso e al NoMad per servire l’area NoMad che ha anche il Gansevoort Park Avenue. e il Royalton Park Avenue.

“È fenomenale vedere come l’hotel Ace e NoMad hanno rinvigorito quel mercato secondario come destinazione e ora un centro di lusso”, ha affermato Owens.

Anche il Meatmarket e il Chelsea attirano hotel da vedere e da vedere. Questi includono il lussuoso Six Senses New York al 76 Eleventh Avenue. nel progetto XI; mentre il Restoration Hardware Hotel al 55 Gansevoort St. avrà solo 14 camere.

A Midtown, un altro hotel glam è l’Aman, sviluppato nel Crown Building al 730 Fifth Avenue. in W. 57th Street.

Il TWA Hotel da 512 camere dell’aeroporto JFK nel Queens, un restauro e un ampliamento del celebre terminal Eero Saarinen, include la fresca lounge Connie all’interno di un ex aereo di linea Constellation.

Ma la città è gravemente carente negli hotel tipo quartier generale della convention. I piani per costruirne uno di fronte al Javits Center non si sono mai congestionati.

“Da una destinazione della convention ci manca quel cilindro del motore, ma dal punto di vista dell’occupazione New York sta ancora andando bene”, afferma Owens.

“Anche i gruppi di medie dimensioni potrebbero trarre vantaggio dall’avere un hotel in stile quartier generale.” Ma osserva che sale da ballo giganti e altri spazi per eventi necessari per le conferenze non si aggiungono alla linea di fondo, poiché le entrate degli hotel sono principalmente basate sulle tariffe delle camere.

Pochi hotel hanno scambiato, tra cui il Parker con 729 camere, più recentemente noto come Le Meridian, su W. 56th St. Venduto per $ 420 milioni a gennaio 2019 e ora viene rinominato come Thompson con meno camere e nuovi condomini.

Ma gli acquirenti dall’estero sono ancora interessati alla città perché mettere il capitale straniero in dollari può mitigare il rischio nei loro paesi d’origine, spiega Owens.

“New York City continuerà a mantenere il suo posto come una delle destinazioni turistiche più importanti del mondo”, afferma Perez-Alvarado. Il recente minor numero di turisti internazionali è dovuto al fatto che il dollaro è molto forte e non politico, ritiene.

“Quando gli investitori guardano, guardano ai nostri livelli di occupazione record, la migliore infrastruttura, inoltre c’è un’enorme classe media in crescita in Cina e India che può viaggiare e la Città continua ad essere uno dei mercati di investimento più liquidi al mondo “.