In vittoria per Uber e Lyft, il giudice abbatte il cappello da crociera di New York City

136

Lunedì un giudice dello stato di New York si è pronunciato a favore di Uber e Lyft in una causa contro New York City, annullando una nuova regola che limita il tempo che i conducenti per i servizi di trasporto in bici possono trascorrere in crociera nelle zone trafficate di Manhattan senza passeggeri.

Il giudice Lyle Frank della Corte suprema di Stato di New York nella sua decisione ha definito il cappello da crociera della città “arbitrario e capriccioso”.

La Commissione Taxi e Limousine di New York City ha approvato la norma in agosto con l’obiettivo di ridurre la congestione del traffico a Manhattan, dove i veicoli con pedalata partecipano a quasi un terzo del traffico di punta. La commissione ha affermato che stava lavorando a una dichiarazione in risposta alla sentenza.

La decisione segna una vittoria per Uber e Lyft nel loro più grande mercato degli Stati Uniti, dove i regolatori hanno superato le più severe regole di guida del paese e hanno costretto entrambe le società ad adeguare i loro modelli di business.

La sentenza non influisce sulle altre leggi di New York City in merito al saluto in auto, incluso un limite al numero di auto a noleggio basate su app e una retribuzione minima per gli 80.000 guidatori della città.

Uber, che ha presentato la causa a settembre, ha accolto con favore la decisione.

“Uber continua a impegnarsi per lottare per la flessibilità del conducente di fronte a normative politicamente motivate e per difendere politiche che combattono effettivamente la congestione”, ha dichiarato la società in una nota.

Lyft, che ha intentato una causa separata che Frank ha dichiarato essere coperto anche dalla sua decisione del lunedì, ha detto che la sentenza ha riaffermato che il regolatore ha creato una cattiva politica.

“Non vediamo l’ora di lavorare con i leader di stato e città per affrontare le sfide dei trasporti di New York City con l’unica vera soluzione alla congestione: prezzi comprensivi di congestione”, ha affermato Lyft in una nota.

Per prepararsi alle leggi, sia Uber che Lyft negli ultimi mesi hanno bloccato i conducenti dalle loro app a volte e in aree di scarsa domanda, avvertendo che le regole avrebbero impedito ai conducenti di guadagnare denaro e tagliato i newyorkesi a basso reddito in aree remote .

Il limite di crociera, destinato a entrare in vigore nel febbraio 2020, fissa un limite al tempo che i conducenti di veicoli basati su app possono guidare o attendere senza passeggeri a Manhattan, a sud della 96a strada. Il tasso di crociera di New York era del 41% nel 2018. Secondo la nuova regola, il massimo sarebbe sceso al 36% nel febbraio 2020 e al 31% sei mesi dopo.

Frank lunedì ha detto che il calcolo della città della tariffa di crociera non dovrebbe includere il tempo che un guidatore trascorre viaggiando per prendere un passeggero che ha richiesto un passaggio.