Mac Forbes, i suoi vini hanno conquistato anche Gordon Ramsay

0
192

Australia. Appena trentenne, Mac è diventato uno dei più apprezzati produttori vitivinicoli del nuovissimo continente. E non solo.

“Lavorare nel mondo del vino è un ottimo modo per unire piacere e dovere. Il vino è fantasia” e se lo dice Alessandro Borghese, uno dei più conosciuti chef italiani allora c’è da crederci. Certamente non potranno contraddirlo i ragazzi che dal 2004 lavorano nelle cantine Mac Forbes, in Australia, a fianco del suo giovanissimo fondatore.

Questo è un momento divertente per produrre il vino in Australia – spiega Mac, 33 anni – per molti, soprattutto per i sostenitori dei progressi tecnologici, siamo vecchi e arretrati, ma noi ci divertiamo così, facendo qualcosa di forte e allo stesso tempo insolito”.

Da nord a sud Mac Forbes ne ha fatta di strada. Aveva appena diciotto anni, quando iniziò a muovere i primi passi nel mondo dei vini spostandosi da uno Stato all’altro, aggiungendo esperienza alla sua passione. Dieci anni fa il biglietto per l’Australia, destinazione: Yarra Valley.



Produciamo vini di piccolo volume in base ai valori vecchio stile con un cenno allo stile di vinificazione europeo” si legge all’interno del loro sito ufficiale, occupandosi in primis di distribuzione in negozi e ristoranti specializzati in tutta l’Australia, ma anche oltre i confini internazionali. Con pochi click è infatti possibile acquistare tutte le loro bottiglie all’interno dell’area shop.

Pinot Nero, Chardonnay, Cabernet dalla Yarra Valley e Riesling tedeschi di ispirazione dal Strathbogie Ranges sono i vini maggiormente apprezzati della cantina Forbes, bottiglie che dal 2008 vengono raccomandate persino dal temutissimo chef di fama mondiale Gordon Ramsay nel suo Hospital Road a Londra.

Successi dopo successi insomma, in un crescendo che nemmeno Mac si aspettava così come confida lui stesso alle pagine web del suo macforbes.com, qui giorno dopo giorno il trentenne raccoglie i suoi pensieri. “A volte mi chiedo cosa abbiamo fatto per meritare una stagione così impegnativa – si legge – l’ultimo pinot prodotto è una delle più emozionanti mai viste”. Finalista nel 2008 al Telstra vittoriani Business Awards nella categoria micro-business, alla cantina Mac Forbes sono state assegnate cinque stelle dal noto wine writer James Halliday.

www.macforbes.com

by Federica Campilongo